Istituto Professionale
per i servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera

Andrea Barbarigo

Concorso MODULINE "Tradizioni creative"

Concorso MODULINE Tradizioni creative

Si è tenuta il 16 maggio nel chiostro del Barbarigo la prima edizione del Concorso "Tradizioni creative" sponsorizzato dalla Ditta MODULINE S.r.l. di Vittorio Veneto, con la quale il nostro istituto ha un rapporto mirato alla crescita professionale di studenti e personale basato sull’innovazione tecnologica. Otto studenti finalisti si sono cimentati con un compito molto preciso affidato loro dagli organizzatori del contest: valorizzare in maniera innovativa ingredienti della tradizione veneziana: la seppia, il carciofo violetto e la salicornia. Il risultato sono state altrettante ricette che i concorrenti hanno cucinato e presentato ad una attenta giuria formata dagli chef Paolo Levada e Pierluigi Lovisa, da Alessandro Bacci (responsabile di qualità e innovazione dell’Atelier alimentare di Gastec Vesta), da Valter Mariotto (titolare di un noto ristorante veneziano), e dalla giornalista Marina Grasso del Gruppo Editoriale GEDI- L’Espresso. Con il supporto organizzativo attento e generoso di Moduline, che ha fornito tutti i materiali, assicurando anche una precisa documentazione dell’evento, la giornata è passata dalla preparazione dei piatti nei laboratori del Barbarigo, sotto la guida del prof. Garofalo, ai saluti del Preside e alla presentazione dell'iniziativa, con interventi del dott. Filippo Fazio per Moduline e delle professoresse Piscozzo e Piccolo per il Barbarigo. Dopo un buffet organizzato dalla scuola e curato dal prof. Chiantera e dai suoi studenti di Sala, si è quindi entrati nel vivo del concorso, con la presentazione e la degustazione degli otto piatti, che la giuria ha valutato secondo parametri quali l'organizzazione in cucina, la presentazione visiva, gli elementi olfattivo e degustativo. La giuria ha quindi decretato i seguenti tre vincitori, che sono stati premiati personalmente da Simone Lazzer, titolare di Moduline: 1° classificato: Giacomo Girelli (classe 4F di Cucina) 2° classificato: Pierpaolo Renko (classe 4F di Cucina) 3° classificato: Alessandro D’Antiga (classe 4SA Corso serale di Cucina) A loro vanno in premio rispettivamente sei, quattro e due giornate di formazione in azienda Moduline su tematiche professionali legate all’innovazione tecnologica. A Moduline va il nostro ringraziamento per aver sostenuto così fortemente l’iniziativa. Ai nostri studenti partecipanti all’evento le congratulazioni per essersi messi in gioco con bravura ed entusiasmo; li potete vedere tutti ai seguenti link: https://www.facebook.com/modulinesrl/videos/2094551664122267/ https://youtu.be/0iD_cI5yXXE https://www.facebook.com/modulinesrl/videos/2096274360616664/ http://www.trevisotoday.it/cucina/tradizioni-creative-moduline-barbarigo-maggio-2018.html

Leggi »

Progetto ALBA

Progetto ALBA

PROGETTO « ALB.A – Alberghieri Alleati per il futuro del Made in Italy» N . 2018-1-IT01-KA102- 006583 Co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Erasmus+ Ambito Istruzione e Formazione Professionale (VET) Mobilità individuale a fini di apprendimento (KA1)     promosso dall’ IIS “B. Stringher” (UD) Organismi di invio: IPS G. Medici - Legnago (VR); IPSSAR Angelo Berti – Verona; IPSEOA Andrea Barbarigo – Venezia; IPSAR Carlo Porta – Milano; IPSSA Nino Bergese – Genova; IPSSART Varnelli - Cingoli (MC); I.I.S. A. Panzini - Senigalli (AN); I.I.S. Gasparrini - Melfi (PZ); I.I.S. M. De Nora - Altamura (BA); IPSSEOA G. Falcone - Giarre (CT); I.I.S. Azuni – Cagliari; I.P.S.S.E.O.A. A. Vespucci – Roma;     Coordinatore tecnico: REATTIVA – Regione Europa Attiva     Invito a presentare candidature per lo svolgimento di tirocini formativi all’estero   Art. 1 – Il programma Erasmus+ Il Programma Erasmus+ è il programma dell’UE nei settori dell’Istruzione, della Formazione, della Gioventù e dello Sport per il periodo 2014-2020 (Regolamento UE No. 1288/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’11/12/2013). Il programma sostiene le azioni, la cooperazione e gli strumenti coerenti con gli obiettivi della Strategia Europa 2020 e le sue iniziative faro, come Youth on the Move e l’Agenda per la Strategia ET2020. In questo quadro, le attività di mobilità internazionale nel settore dell’istruzione e della formazione (VET), svolgono un ruolo fondamentale nel fornire ai giovani (studenti, tirocinanti e apprendisti) e al personale (insegnanti, formatori e persone che lavorano in organizzazioni attive nei settori dell’istruzione e della formazione) i mezzi necessari per partecipare attivamente al mercato del lavoro e alla società in generale. Tali attività di mobilità perseguono i seguenti obiettivi: ► Sostenere i discenti nell’acquisizione di competenze in modo da migliorare il loro sviluppo personale e la loro occupabilità nel mercato del lavoro europeo; ► Sostenere lo sviluppo professionale di coloro che lavorano nei settori dell’istruzione e della formazione in modo da rinnovare e migliorare la qualità dell’insegnamento e della formazione in tutta Europa; ► Rafforzare le competenze dei partecipanti nelle lingue straniere; ► Aumentare la consapevolezza e l’accezione dei partecipanti riguardo altre culture e altri paesi, offrendo loro l’opportunità di costruire reti di contatti internazionali, per partecipare attivamente alla società e sviluppare un senso di cittadinanza e identità europea; ► Aumentare le capacità, l’attrattiva e la dimensione internazionale delle organizzazioni attive nei settori dell’istruzione e della formazione in modo da renderle in grado di offrire attività e programmi che rispondano meglio alle necessità degli individui, all’interno e fuori dall’Europa; ► Rafforzare le sinergie e le transizioni tra apprendimento formale, non formale, formazione professionale, occupazione e imprenditorialità; ► Assicurare un miglior riconoscimento delle competenze acquisite durante periodi di apprendimento all’estero.   Art. 2 – Il progetto A.LBA Nell’ambito del programma Erasmus+ l’IIS “B. Stringher” di Udine ha ricevuto, per l’anno 2018, un contributo pari ad € 848.052,00 per cofinanziare lo svolgimento di n. 130 mobilità della durata di 1 MESE (30 giorni) destinate agli studenti delle classi quarte e di n. 78 mobilità della durata di 4 MESI (120 giorni) destinate ai neodiplomati (diplomati da non più di 12 mesi), da svolgersi presso un’organizzazione/azienda partner dei Paesi partecipanti al progetto. Le mobilità sono riservate agli studenti delle classi quarte e ai neodiplomati dei 13 Istituti scolastici di invio, partner del progetto. Con il presente Avviso si intendono assegnare le seguenti mobilità per i seguenti Paesi di destinazione:   Paese di destinazione Quote partecipanti Durata mobilità Periodo mobilità Spagna (Jerez de la Frontera) 8 partecipanti 1 mese (30 giorni) 15 marzo 2019–15 aprile 2019  Per le azioni di mobilità possono candidarsi: ► Tutti gli studenti frequentanti le classi quarte dell’Indirizzo Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera dell’Istituto di Istituto di Istruzione Superiore “Barbarigo” di Venezia.  Si precisa che n. 1 mobilità è riservata a n. 1 studente con bisogni educativi speciali (BES), frequentate la classe quarta dell’Indirizzo Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera dell’Istituto di Istruzione Superiore “Barbarigo” di Venezia, che verrà individuato dai Consigli di Classe e dal Dirigente Scolastico sulla base dei rispettivi P.E.I degli aventi diritto (livello di partenza in termini di attitudini, abilità, conoscenze e competenze; gli ambiti di autonomia da potenziare; il progetto di vita professionale conseguente al diploma).  I candidati non possono essere cittadini del Paese in cui si svolgerà il tirocinio formativo.  Gli ambiti professionali di riferimento per il tirocinio formativo riguardano i seguenti settori: Cucina Pasticceria Servizi di sala Bar Servizi turistico-ricettivi (front office, back office, amministrazione-reporting aziendale) Servizi di promozione e accoglienza turistica  Art. 3 – Termine e modalità di presentazione della candidatura La domanda di candidatura deve essere presentata entro il 30/11/2018, compilando il modulo online reperibile al seguente link: https://form.jotformeu.com/82973608700360  Art. 4 – Documenti da allegare La domanda di candidatura deve essere presentata compilando il modulo online al quale rimanda il link sopra indicato, allegando, così come definito nel modulo di candidatura stesso, attraverso procedura guidata, i seguenti documenti: - Curriculum Vitae in lingua inglese e redatto esclusivamente sul modello formato europeo allegato al presente Avviso (Allegato A); - Copia della Carta di identità o Passaporto validi per l’espatrio e in corso di validità per tutto il periodo della mobilità all’estero. I due documenti devono essere allegati in versione PDF e rinominati così come indicato nel modulo di candidatura.   Si consiglia di compilare il CV nella maniera più dettagliata possibile (per la compilazione fare riferimento alle istruzioni per la compilazione del Curriculum Vitae Europass – Allegato B), in modo da facilitare il lavoro della Commissione e permettere alla stessa di valutare: Il livello di conoscenza della lingua inglese (per l’autovalutazione da inserire nel CV fare riferimento alla griglia di autovalutazione relativa al “Quadro europeo comune di riferimento per le lingue” – Allegato C); Le esperienze professionali già svolte in Italia e/o all’estero; Le esperienze di formazione extrascolastiche già svolte in Italia e/o all’estero; Le motivazioni e le aspettative personali del candidato rispetto al tirocinio e all’esperienza di mobilità (da esplicitare nell’apposita sezione del modulo di candidatura).  Art. 5 – Ammissibilità della domanda di candidatura La domanda di candidatura è ritenuta ammissibile se: Pervenuta entro la data di scadenza indicata all’articolo 3 del presente Avviso; Richiesta da un soggetto destinatario ammissibile in base a quanto indicato all’articolo 2 del presente Avviso; Compilata secondo il modulo di candidatura indicato all’articolo 3 del presente avviso e completa delle informazioni richieste (compilazione esaustiva di tutte le sezioni); Corredata dal CV compilato in lingua inglese (Allegato A) e dalla Copia della Carta di identità o Passaporto validi per l’espatrio e in corso di validità per tutto il periodo della mobilità all’estero. I due documenti devono essere allegati in versione PDF e rinominati come indicato nel modulo di candidatura.  Art. 6 – Criteri di selezione e valutazione della candidatura La domanda di candidatura pervenuta entro l’orario e la data stabiliti e indicati all’articolo 3 del presente Avviso, sarà oggetto di una selezione e verrà valutata sulla base dei seguenti criteri: Livello di conoscenza della lingua inglese: massimo 20 punti; Esperienze professionali (tirocini) già svolte in Italia e/o all’estero: massimo 10 punti; Esperienze di formazione extrascolastiche già svolte in Italia e/o all’estero: massimo 6 punti; Motivazioni e aspettative personali rispetto al tirocinio e all’esperienza di mobilità: massimo 10 punti; Voto di condotta: massimo 10 punti; Profitto scolastico: massimo 10 punti. I punti da attribuire complessivamente sono quindi fino ad un massimo di 66. Nello specifico, per la valutazione della lingua inglese verrà assegnato il punteggio corrispondente al livello dichiarato, ossia: C2: 20 punti C1: 17 punti B2: 13,6 punti B1: 10,2 punti A2: 6,3 punti A1: 3,4 punti  Tuttavia, ai fini della verifica della veridicità circa i livelli linguistici dichiarati, si precisa che la Commissione di valutazione, appositamente nominata dal Dirigente Scolastico, procederà ad accertare il livello linguistico posseduto dal candidato in base ai risultati conseguiti nella materia in esame (lingua inglese) nello scrutinio finale del precedente anno scolastico. Viene riportato di seguito il criterio di equivalenza adottato per la verifica dei livelli linguistici dichiarati: C2 corrisponde al voto scolastico 10 C1 corrisponde al voto scolastico 9 B2 corrisponde al voto scolastico 8 B1 corrisponde al voto scolastico 7 A2 corrisponde al voto scolastico 6 A1 corrisponde al voto scolastico 5  Le domande di candidatura saranno valutate secondo i criteri sopra esposti determinando, quindi, una graduatoria di merito per ciascun Paese di destinazione.  La valutazione sarà effettuata da un’apposita Commissione nominata dall’Istituto di Istruzione Superiore “Barbarigo” di Venezia e si concluderà, di norma, entro 15 giorni dalla scadenza indicata all’articolo 3 del presente Avviso. La Commissione, sulla base dei criteri sopra esposti, si riserva, inoltre, la facoltà di operare una ulteriore valutazione, che potrà essere organizzata in un test scritto e/o in un colloquio orale, convocando via e-mail i candidati ritenuti idonei per approfondire le motivazioni e/o la conoscenza della lingua inglese. In caso di parità di punteggio tra le domande di candidatura valutate, sarà data priorità a quelle presentate da donne e, sempre in caso di parità, a quelle presentate da candidati con minore età.  Si precisa che i criteri di selezione e valutazione degli studenti con bisogni educativi speciali (BES) sono di esclusiva competenza dei Consigli di Classe e del Dirigente Scolastico e si baseranno sui rispettivi P.E.I (livello di partenza in termini di attitudini, abilità, conoscenze e competenze; ambiti di autonomia da potenziare; progetto di vita professionale conseguente al diploma).  I risultati della selezione saranno pubblicati sul sito dell’Istituto di Istruzione Superiore “Barbarigo” di Venezia alla pagina istituzionale www.barbarigo.it e affissi presso la sede dell’Istituto in Via Castello, 6395c - 30122 Venezia.  Art. 7 – Servizi finanziati dal contributo Viaggio di andata e ritorno; Alloggio, utenze incluse per l’intera durata del progetto (ad esclusione del telefono), in appartamenti/residence/host families da individuare a cura dei partner internazionali del progetto; Assicurazione contro rischi ed infortuni e Responsabilità Civile contro Terzi (RCT); Assistenza organizzativa all'estero da parte dei partner internazionali del progetto; Tutoraggio, grazie alla presenza di un referente (tutor) a disposizione dei partecipanti nel Paese estero di destinazione; Corso di lingua online OLS (Online Language Support); Placement presso imprese ed organizzazioni nel Paese di destinazione; Implementazione ECVET, ovvero messa in trasparenza delle competenze tecnico-professionali acquisite dai partecipanti durante il tirocinio formativo; Certificazione Europass Mobility, che verrà rilasciata a conclusione del progetto.  Inoltre, sarà erogato a ciascun partecipante e a cura del partner di accoglienza un contributo forfetario e una tantum (totale) per le spese di vitto dell’ammontare di € 200,00 (duecento/00 euro). A ciascun partecipante, verranno rimborsati anche le spese di trasporto locale (travel card), fino ad un ammontare massimo di € 30,00 (trenta/00 euro). L’erogazione del contributo per ciascun partecipante avverrà secondo i tempi e le modalità che verranno indicate nel contratto di assegnazione della mobilità.  Art. 8 – Calendario delle attività La mobilità deve essere svolta nei periodi sopra indicati, fermo restando che tali periodi potrebbero variare per eventuali esigenze organizzative del Coordinatore e/o dell’Organismo di invio e/o dei partner internazionali del progetto.  Art. 9 – Tutela privacy Si informa che i dati forniti dai partecipanti al presente Avviso sono raccolti e trattati come previsto dalle norme italiane in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 30.06.2003 n. 196) e come previsto dal GDPR (General Data Protection Regulation) – Regolamento Generale UE sulla Protezione Dati n. 2016/679, in vigore in tutti i Paesi UE dal 25.05.2018.  Art. 10 – Informazioni Consultando il sito dell’Istituto di Istruzione Superiore “Barbarigo” di Venezia alla pagina istituzionale www.barbarigo.it dal quale sono scaricabili l’Avviso e la relativa modulistica per partecipare; Inviando una mail a: info@reattiva.eu        Allegati all’Avviso Modello Curriculum Vitae formato europeo in inglese (Allegato A); Istruzioni per la compilazione del Curriculum Vitae Europass (Allegato B); Griglia di autovalutazione relativa al “Quadro europeo comune di riferimento per le lingue” (Allegato C); FAQ – Frequently Asked Questions (Allegato D).                              

Leggi »

OPEN DAY al Barbarigo

OPEN DAY al Barbarigo

Sabato 1 dicembre alle ore 15 presso la sede di Palazzo Morosini l'Istituto presenterà la proporia offerta formativa. Seguirà un aperitivo offerto dagli studenti.

Leggi »


All'Ateneo Veneto la qualità del Barbarigo

AllAteneo Veneto la qualit del Barbarigo

Il Barbarigo è apprezzato da diversi anni per la qualità dei servizi che offre, sempre più spesso richiesti anche da soggetti esterni in occasione di eventi che si svolgono nella nostra scuola oppure in prestigiose sedi veneziane. È il caso dell'Ateneo Veneto a San Fantin, per il quale i nostri studenti hanno allestito un buffet in occasione del Convegno internazionale “La Riforma nella Repubblica di Venezia tra Cinquecento e Settecento” organizzato il 10 e 11 novembre da Ateneo Veneto, Chiesa Valdese, Università Ca Foscari di Venezia e Università di Trieste. I giovani studenti di 2D e 2E (docenti Saivezzo e Langone per Sala, Garofalo e Cozzolino per Cucina) hanno dato prova della loro bravura allestendo con professionalità un sontuoso buffet nella meravigliosa cornice delle sale dell’Ateneo. La galleria fotografica a fondo pagina documenta le fasi dell’allestimento di un evento esterno che, prima del risultato finale, prevede un’accurata preparazione a scuola e un trasporto che la nostra bella città rende a volte particolarmente complicato, sempre però suggestivo!

Leggi »

REFUGEES MASTERCHEF 4^ edizione

REFUGEES MASTERCHEF 4 edizione

Ancora una volta il Barbarigo ha ospitato il concorso REFUGEES MASTERCHEF, l’iniziativa organizzata da  Hamed Mohamad Karim, rifugiato politico afghano da anni perfettamente integrato nel nostro Paese che, insieme ai soci Sarah Grimaldi, Alikhan Qalandari e Hadi Noori, ha aperto una catena di ristoranti basati su menu mediorientali e africani preparati da alcuni rifugiati politici e richiedenti asilo che a Venezia hanno trovato anche un lavoro. Mercoledì 29 novembre 2017 il Barbarigo ha ospitato la quarta edizione del concorso (per la terza volta tenutosi nei locali della scuola), con l'obiettivo di selezionare talenti ai quali offrire tirocini formativi di formazione-lavoro e, in seguito, la possibilità di lavorare in uno dei ristoranti della catena Africa-Orient Experience. Come è ormai tradizione, la giuria composta da docenti del Barbarigo e dallo staff di Africa-Orient Experience, dal giornalista Tullio Cardona e da Alganesh, vincitrice della seconda edizione, ha giudicato i piatti preparati e presentati da ben sedici concorrenti provenienti da Afghanistan, Somalia, Kossovo, Gambia, Costa d'Avorio, Pakista, Senegal e altri paesi ancora. I quattro migliori piazzati nella classifica finale sono risultati Maimouna Nianè, Sarjo Njie, Asad Ullah e Deka Ahmed Mohamed, proclamati vincitori al termine di una lunga serata tra gli applausi del pubblico. Alla riuscita dell'iniziativa hanno contribuito tanti nostri studenti di Sala e di Cucina che, sotto la guida dei docenti Saivezzo e Garofalo e degli Assistenti tecnici Pandico e Castronovo hanno lavorato assieme ai concorrenti nelle cucine del Barbarigo durante la preparazione della cena. Articoli sulla serata ai seguenti link: http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2017/11/30/news/refugee-masterchef-a-venezia-il-piatto-alla-menta-di-maimouna-conquista-tutti-1.16182154#gallery-slider=undefined https://www.ilgazzettino.it/pay/venezia_pay/maimouna_e_gli_altri_i_rifugiati_ora_sono_chef-3401199.html ...e un link al servizio realizzato nella precedente edizione dalla troupe del UNHCR che racconta la storia di Hamed: https://twitter.com/UNHCRItalia/status/966734342528512001?s=08

Leggi »

Gusto in Scena 2018

Gusto in Scena 2018

Nella prestigiosa cornice della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista si è tenuto nei giorni 25-26 febbraio 2018 il tradizionale appuntamento con "Gusto in scena", la decima edizione della due giorni ideata dal giornalista Marcello Coronini, alfiere della "cucina del senza". L'iniziativa ha riproposto la formula del quattro eventi in contemporanea: il Congresso di Alta Cucina, Gusto in Scena, I Magnifici Vini e Seduzioni di Gola, nonché Fuori di Gusto, il fuori salone che coinvolge alcuni ristoranti e "bacari" della città con menù dedicati alla cucina del senza, una cucina gustosa e attenta alla salute. L'appuntamento, che ha permesso agli studenti del Barbarigo di vivere ancora una volta un'unica esperienza professionale sul campo, ha visto impegnati i ragazzi dei nostri tre settori (Cucina, Sala e Ricevimento) sapientemente guidati dai loro docenti Crivellari, Varone e Zampaolo. A loro, a tutti gli altri docenti e al personale tecnico che hanno reso possibile il successo della manifestazione va il nostro ringraziamento per aver tenuto alto il buon nome del Barbarigo.

Leggi »


Il Barbarigo di nuovo protagonista in Cina

Il Barbarigo di nuovo protagonista in Cina

FESTIVAL DELLA GASTRONOMIA ITALIANA 2017 a CHANGZHOU Per il secondo anno di seguito il Barbarigo è stato il protagonista del Festival della Gastronomia Italiana che si è tenuto a Changzhou, nella provincia dello Jiangsu (PRC), in alberghi della prestigiosa catena Mingdu Hotels. Il professor Manuel Garofalo, alla sua seconda esperienza in Cina, ha guidato assieme al collega Rocco Bruno la squadra di cui hanno fatto parte Giulia Favaron, Sara Zambon, Damiano Bergamo e Giacomo Pastor (quattro dei migliori studenti delle classi quinte).  I nostri rappresentanti sono atterrati a Shanghai con l'obiettivo di portare in Cina i sapori della nostra tradizione gastronomica, che hanno proposto agli ospiti del Festival in occasione di nove cene di gala dal 14 al 29 settembre 2017. Il nostro istituto ha da quattordici anni uno stretto rapporto di collaborazione e scambio con la città di Changzhou e, in particolare, con il Changzhou Technical Institute for Tourism and Commerce (Progetto “Il Milione”), dal quale ogni anno diversi studenti partono per frequentare a Venezia i tre anni conclusivi del Barbarigo. Il Barbarigo è orgoglioso di aver portato in Estremo Oriente il meglio della tradizione professionale alberghiera del nostro territorio, rappresentando in questa occasione l’eccellenza della cucina veneziana.

Leggi »

Progetto “Il Milione”

Progetto Il Milione

Il progetto "Il Milione", una storica iniziativa che ricorda il nostro più famoso viaggiatore e mercante Marco Polo, inizia nel 2004 dai contatti tra il Barbarigo, il Liceo Foscarini e il Technical Institute for Tourism and Commerce di Changzhou, nella provincia cinese dello Jiangsu. Da allora, ogni anno, decine di studenti cinesi vengono in Italia, risiedono al Convitto Foscarini, e frequentano gli ultimi tre anni del nostro istituto, fino a raggiungere in molti il diploma di maturità. Da quella data le scuole veneziane capofila hanno sviluppato sempre più intensi contatti rinnovando più volte i loro protocolli di intesa e stringendo rapporti sempre più stretti che, oltre alla frequenza degli studenti, stanno mettendo in atto proprio in questi ultimi anni scambi brevi di studenti e docenti per occasioni professionali legate alla cultura del cibo (Festival della Gastronomia che si tiene alternativamente in Cina e in Italia). Nell'aprile 2018, come ogni anno, il Dirigente si è recato a Changzhou per esaminare le studentesse e gli studenti che frequenteranno il Barbarigo dall'a.s. 2018/19. Nello stesso mese il Dirigente ha anche fatto parte di una delegazione composta da rappresentanti delle scuole del Veneto afferenti alla rete di scopo costituita per realizzare le azioni del Memorandum Italia-Cina sottoscritto il 25 agosto 2017 tra l’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto e il Qiaoban (Ministero per gli Affari dei Cinesi d’oltremare). La delegazione, accompagnata dai dirigenti della Scuola Internazionale Italo Cinese di Padova, ha visitato diverse tipologie di scuole a Pechino e Chengde (Provincia dello Hebei), analizzando gli aspetti caratterizzanti il sistema scolastico cinese nella prospettiva di ulteriori contatti e scambi tra scuole.

Leggi »

Una cooperazione Venezia-Berlino

Una cooperazione VeneziaBerlino

Per il secondo anno consecutivo il Barbarigo ospita gli studenti dell'Istituto Alberghiero Brillat Savarin di Berlino, con il quale la nostra scuola sta consolidando un rapporto professionale con la prospettiva di ricambiare a breve la visita. Per meglio definire questo obiettivo si è tenuto il 17 ottobre un incontro all'Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto nel corso del quale il Direttore generale, dott.ssa Daniela Beltrame, assieme alla dott.ssa Altinier, ha ricevuto la delegazione tedesca che era così composta: -         Annette Graen, Dirigente Amministrazione scolastica Bundesland Berlino  -         Jürgen Dietrich, dirigente scolastico OSZ Gastgewerbe Brillat Savarin Schule -         Gotthard, vice-preside OSZ Gastgewerbe Brillat Savarin Schule -         Niklas Siebecke, StD, M.A. Schulmanagement Fachbereichsleiter Technologie der Speisenbereitung im OSZ Gastgewerbe Berlin Brillat Savarin Schule -         Carl Schuppan, Co-Director Arbeitsbereich GoEurope EU Mobility Agency of SenBJF Berlin  -         Bernd Gasser, Projektberatung und -begleitung von EU-Lernaufenthalten für das Gastgewerbe und Gastronomie in Italien + Berlin Brillat-Savarin-Schule I dodici studenti del gruppo coordinato da Bernd Gasser sono impegnati in un'esperienza di tre settimane di stage presso ristoranti del centro storico e, come tradizione, hanno preparato al Barbarigo una riuscitissima cena lavorando assieme ai nostri studenti e ai nostri docenti in uno scambio di competenze professionali e linguistiche che ha dato alla serata un particolare valore aggiunto. Apprezzatissimo dai numerosi ospiti il raffinato menu pensato e realizzato sotto l’attenta guida del Sig. Phillip, esperto e simpatico chef che era già stato l’animatore della cena dello scorso anno. Un ringraziamento va ai nostri studenti delle classi 4E, 4F e 5C, che hanno lavorato assieme ai coetanei berlinesi sotto la guida dei docenti Paola Varone (Ricevimento), Manuel Garofalo (Cucina) e Pasquale Cavallaro (Sala); con loro la squadra degli Assistenti Tecnici di Cucina e di Sala e i Collaboratori scolastici impegnati anche nei giorni precedenti per la preparazione dell’evento.

Leggi »


Percorso serale

Percorso serale

Corsi serali (indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”) Si tengono al pomeriggio/sera nella sede di Venezia, e prevedono le seguenti articolazioni:          Enogastronomia          Servizi di sala e vendita Alla fine del percorso lo studente consegue il diploma di maturità in Servizi per l’ Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera. o    Nell’articolazione “Enogastronomia”, il Diplomato è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; operare nel sistema produttivo promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali, e individuando le nuove tendenze enogastronomiche. o    Nell’articolazione “Servizi di sala e di vendita”, il diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici. [per i quadri orari v. Piano dell’Offerta Formativa]    

Leggi »

Percorso triennale

Percorso triennale

Corsi triennali IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) Dall'anno scolastico 2014 2015, in convenzione con la Regione Veneto, l'istituto “Andrea Barbarigo”  propone nella nuova sede di Mestre percorsi triennali a qualifica regionale, che si concludono con esame di qualifica finale. Il percorso si caratterizza per un maggior numero di ore dedicato alle attività di laboratorio pratico, al fine di permettere un più rapido inserimento nel mondo del lavoro. I percorsi avviati sono: 1.     Operatore della ristorazione Dopo il biennio comune, è possibile scegliere tra gli indirizzi: Preparazione pasti servizi di sala e bar. 2.     Operatore dei servizi di promozione d'accoglienza Con indirizzo unico: Strutture ricettive. Si tengono al mattino, con alcuni rientri pomeridiani, nella sede di Mestre, e sono articolati nei seguenti indirizzi: - Operatore della Ristorazione: indirizzo Preparazione Pasti - Operatore della Ristorazione: indirizzo Servizi di Sala Bar - Operatore ai Servizi di Promozione e Accoglienza: indirizzo Strutture Ricettive Alla fine del percorso lo studente consegue il diploma di qualifica regionale in Operatore della Ristorazione/Operatore ai Servizi di Promozione e Accoglienza. [per i quadri orari v. Piano dell’Offerta Formativa]

Leggi »

Percorso quinquennale

Percorso quinquennale

Corsi quinquennali (indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”) Si tengono al mattino, con alcuni rientri pomeridiani, nella sede di Venezia e, per le classi in esubero del biennio, nella sede di Mestre. Il percorso prevede le seguenti articolazioni:          Enogastronomia          Servizi di sala e vendita          Accoglienza turistica Alla fine del percorso lo studente consegue il diploma di maturità in Servizi per l’ Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera. o     Nell’articolazione “Enogastronomia”, il Diplomato è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; operare nel sistema produttivo promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali, e individuando le nuove tendenze enogastronomiche. o     Nell’articolazione “Servizi di sala e di vendita”, il Diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici. o     Nell’articolazione “Accoglienza turistica”, il Diplomato è in grado di intervenire nei diversi ambiti delle attività di ricevimento, di gestire e organizzare i servizi in relazione alla domanda stagionale e alle esigenze della clientela; di promuovere i servizi di accoglienza turistico-alberghiera anche attraverso la progettazione di prodotti turistici che valorizzino le risorse del territorio. [per i quadri orari v. Piano dell’Offerta Formativa]

Leggi »


Ultime notizie

ClasseViva

Calendario scolastico

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.